TURISMO AREE PROTETTE: 42 milioni per la Provincia di Salerno Fondi PIRAP per la riqualificazione

0
184

SALERNO. “La Giunta della Regione Campania, nella giornata di ieri, ha sbloccato i fondi PIRAP in favore della provincia di Salerno, che ammontano a 42 milioni di euro”. Ne dà notizia l’assessore provinciale all’Agricoltura, Mario Miano.

“Si tratta di risorse destinate ad interventi per la valorizzazione, fruizione e promozione turistica dei territori ricadenti nelle aree protette. L’attività di coordinamento svolta dalla Provincia di Salerno, in sinergia con l’ Amministrazione dell’Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano unitamente alle Amministrazioni dei Parchi regionali, vede oggi concretizzarsi la possibilità di infrastrutturare il territorio con opere finalizzate all’attuazione della strategia del PIRAP (Progetti Integrati Rurali Aree Protette), in linea con il tema portante ambiente e turismo rurale, condiviso dal partenariato.  “Dei 42 milioni di euro- aggiunge- 26 sono destinati al Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, le cui 80 municipalità rappresentative dell’intera area dovranno, nei prossimi 120 giorni, realizzare i progetti esecutivi relativi a percorsi turistici, sostenibilità ambientale, musei, riqualificazione dei paesaggi, arredo urbano, valorizzazione dei percorsi fluviali”.

 “La Regione – conclude Miano – ha fatto propria la sollecitazione dell’Amministrazione Cirielli e del presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Amilcare Troiano, di svincolare i fondi FEARS (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo rurale), per consentirne l’immediato utilizzo e favorire, così, l’ammodernamento e la infrastrutturazione del territorio, con la conseguente implementazione dell’ indotto occupazionale che interesserà non poche imprese salernitane”.

 

Il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, Amilcare Troiano, si è subito congratulato con l’assessore Amendolara per l’ottimo lavoro svolto ed ha dichiarato in proposito “dopo una lunga attesa e dopo le numerose sollecitazioni,  inoltrate congiuntamente all’Assessore provinciale all’agricoltura Mario Miano,  al Presidente Caldoro ed agli Assessori regionali finalmente i PIRAP partiranno con un finanziamento di circa 26 milioni di euro per la nostra area protetta. E’ un importante riconoscimento per tutto il nostro territorio e soprattutto per i Comuni del Parco che hanno avuto la capacità di proporre progetti coerenti tra loro per ambiti territoriali e per questo ringrazio il Presidente Caldoro,  l’intera giunta regionale e soprattutto tutti i sindaci che si sono adoperate affinchè gli sforzi progettuali finora fatti non fossero vanificati “.

 

Per il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni  che, grazie alla recente istituzione, da parte del Ministro dell’Ambiente Prestigiacomo, delle due aree marine protette di S. Maria di Castellabate e Costa degli Infreschi e della Masseta, è diventata l’area protetta più grande d’Italia, si è trattato di mettere insieme un Partenariato pubblico che è stato costituito da Ente Parco, Provincia di Salerno, sei Comunità Montane, 80 Comuni e  le Autorità di Bacino.

Tutti Enti che, con all’accompagnamento dei dirigenti dell’Assessorato regionale all’Agricoltura, hanno potuto condividere un programma complesso d’ interventi coerenti con le azioni previste dal PSR 2007/2013, integrati tra di loro, finalizzati all’attuazione della strategia del P.I.R.A.P.,  in linea con il tema portante “Ambiente e Turismo Rurale”, individuato dal Consiglio Direttivo dell’ Ente Parco e condiviso dal partenariato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here