TRAVEL TRADE ITALIA: ecco come sarà rappresentata la Campania

0
226

SALERNO. Su incarico dall’Assessorato regionale al Turismo e Beni Culturali, l’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno rappresenterà la Campania all’edizione 2011 del Travel Trade Italia di Rimini (6-8 ottobre). Le tematiche di filiera promosse con l’intervento sono: mare, cultura, enogastronomia, termalismo, archeologia, congressuale.

A seguito di pubblicazione del relativo bando sono giunte nr. 44 domande di partecipazione da aziende di settore (hotel, agenzie di viaggio, tour operator, resorts, residence/villaggi), dalla società aeronautica Winfly, da Federalberghi Avellino, da Consorzio Turistico Cilento e Consorzio Napoli Business&Leisure, dalle associazioni ‘Albergatori Palinuro’, ‘Cilento Turismo Verde’ e dall’Associazione delle Agenzie di Viaggio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano ‘Ulisse’, dall’Ente Provincia di Salerno e dal Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. 

Lo stand Campania occuperà una superficie di circa 160 mq, dislocati all’interno dell’area dedicata all’incoming. Nella sede dell’EPT il commissario straordinario Salerno Ilva Pizzorno ha presentato il programma e le finalità istituzionali e le possibilità di BtoB offerte dal TTG spa, società organizzatrice, a tutte le aziende, le associazioni, gli enti ed i consorzi partecipanti.

“L’obiettivo è che a Rimini enti pubblici ed operatori privati della regione possano, insieme, costruire il virtuoso percorso di offerta completa ed integrata necessaria per destagionalizzare il turismo”.

L’EPT di Salerno si farà carico di richiedere all’Assessore regionale al Turismo e ai Beni Culturali l’inserimento del progetto Terre d’aMare nella programmazione regionale 2012, constatato il grande successo registrato quest’estate tra gli operatori turistici “che potranno così presentare ‘pacchetti’ completi ed attrattivi già per la prossima Pasqua”, commenta Pizzorno. “Terre d’aMare – continua – ha rappresentato un elemento di assoluta novità nella promozione e valorizzazione  turistica territoriale, concreto esempio di ‘turismo attivo’ , che ha fatto registrare unanimi apprezzamenti sia degli operatori territoriali che dei turisti saliti a bordo dei traghetti (circa 30 mila in due mesi)”.   

Alla riunione erano presenti, tra gli altri, l’assessore alla cultura della Provincia di Caserta Carlo Puoti, la Provincia di Salerno, la Provincia di Avellino, l’Azienda di Soggiorno e Turismo di Ischia, L’Azienda di Sorrento, l’Azienda di Cava de’Tirreni, l’Azienda di Paestum, Federalberghi Salerno.                

Travel Trade Italia è il principale workshop per promuovere il prodotto turistico Italia a livello internazionale. Nei due giorni di contrattazione i buyer contatteranno le aziende ricettive italiane per definire la commercializzazione  del prodotto-Italia sui mercati mondiali, per conoscere le novità dell’offerta e individuare prodotti inediti, per trovare nuovi partner e siglare accordi. Il workshop si svolge in contemporanea a TTG Incontri, principale fiera del business to business, unica nel suo genere in Italia.

La Regione Campania, attraverso l’Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali, partecipa stabilmente alla fiera con un proprio stand, con la finalità di promuovere l’offerta turistica regionale e di supportare la partecipazione degli operatori campani.  Nello stand regionale gli imprenditori incontreranno i buyer nazionali ed   internazionali. 

L’accesso al “Programma Appuntamenti” è riservato agli espositori dell’Incoming Italia, regolarmente accreditati a TTI tramite la partecipazione della Regione Campania/EPT Salerno.  Gli operatori accreditati, attraverso un sistema online con password possono contattare direttamente ed autonomamente i buyer italiani e internazionali che meglio rispondono alle proprie esigenze, selezionandoli in base alle affinità di prodotto e di destinazione. Il sistema offre infatti l’opportunità di visualizzare il profilo dei buyer ed interagire direttamente con loro inviando e ricevendo richieste di appuntamento da tenersi durante i giorni di apertura della fiera. Viceversa, anche il seller potrà ricevere una e-mail di richiesta di appuntamento da parte del buyer e concretizzare la conoscenza direttamente in fiera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here