La Dieta Mediterranea può influire sulle performance sportive? Lo scopriremo tra 6 mesi

0
293

L’amore per il proprio territorio e la passione per la scherma – sport che ha praticato a livello agonistico in campo nazionale ed internazionale per diversi anni e che attualmente segue come arbitro nazionale – sono stati gli incipit che hanno spinto Letizia Pepe ad intraprendere un progetto tanto complesso quanto intrigante, reso possibile dalla fondamentale collaborazione, immediatamente instauratasi, tra le varie realtà che concorrono alla realizzazione di un’iniziativa che non conosce precedenti ed aspira invece ad avere un grande futuro.
La specializzanda, documentandosi sulle abitudini alimentari degli schermidori statunitensi, in  particolare di coloro che partecipano a massime competizioni, ha notato un eccessivo consumo di alimenti contenenti grassi saturi, tra i responsabili dello sviluppo di malattie cardiovascolari, proprio quelle che spinsero lo scienziato americano Ancel Keys ad interessarsi all’alimentazione mediterranea, caratterizzata, invece, per il consumo di cibi che –come studi scientifici hanno dimostrato – hanno un ruolo preventivo nei confronti delle malattie in questione.
Obiettivo del progetto sarà monitorare, per un periodo pari a sei mesi, su base nutrizionale e funzionale, una serie di schermidori, per stabilire se la Dieta Mediterranea, seguita mediante prodotti alimentari appartenenti al territorio della Provincia di Salerno tra cui la " Cipolla Ramata di Montoro che sarà fornita in sughi pronti, le passate di pomodori gialli e rossi di Maida, i fagioli di Controne di Ferrante, il carciofo bianco di Pertosa e tanti altri prodotti di eccellenza del nostro territorio e alle realtà territoriali che rientrano nell’area del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, può influire sulle performance sportive degli atleti interessati, andandone a migliorare alcuni parametri.
Mentre da un punto di vista scientifico il fine ultimo del lavoro sarà la realizzazione di una pubblicazione scientifica, sotto il profilo promozionale il progetto proposto sarà occasione di diffusione e valorizzazione del territorio della Provincia di Salerno e del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, nonché caratterizzazione, tutela, promozione e valorizzazione dei prodotti tipici e biologici che sono alla base della Dieta Mediterranea. Il veicolo di diffusione sarà rappresentato dallo sport e da una disciplina in particolare, la scherma, che ne è uno dei più nobili testimonial.
 

Nicola Barbato
www.cipollaramatadimontoro.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here