In tutta Italia agevolazioni per acquisto terreni nel 2010

0
306

Attraverso la conversione in legge, avvenuta da parte dell’Assemblea del Senato della Repubblica, del decreto-legge 30 dicembre 2090, n.194, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative (il cosiddetto proroga termini o "milleproroghe"), il Governo italiano ha garantito la copertura finanziaria di 40 milioni di euro per il 2010, che serviranno a consolidare le strutture aziendali agricole, ampliandone la dimensione coltivabile.

Particolare rilevanza per l’agricoltura, l’articolo 2, comma 4-bis del provvedimento, che ha come obiettivo, appunto, il consolidamento delle strutture aziendali agricole attraverso il miglioramento della dimensione delle superfici utilizzate, la cui entità media vede le imprese italiane collocarsi al di sotto della media delle imprese agricole europee, anche in conseguenza della contenuta estensione dei terreni destinati all’uso agricolo. La norma finalizza l’agevolazione a chi svolge l’attività agricola in via professionale in coerenza alle recenti normative.

Rispetto alla norma previgente, introdotta nel 1954 e prorogata sino al 31 dicembre 2009 (articolo 2, comma 8, della legge n. 203/08), la disposizione circoscrive le agevolazioni fiscali (imposte di registro ed ipotecaria nella misura fissa di 168 euro ciascuna, ed imposta catastale nella misura proporzionale dell’1%) esclusivamente ai soggetti che dimostrano di svolgere attività agricole secondo i requisiti di professionalità previsti dalla normativa di riferimento e di avere attiva una posizione previdenziale ed assistenziale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here