Al via ARTE’ddeca, creatività sfrenanteUna rassegna di arte, musica e spettacolo

    0
    104

    FELITTO (SA). Dalla fusione tra arte, tradizione e modernità, nasce “ARTE’ddeca”, la rassegna di arte, musica e spettacolo promossa dalla Pro-loco presieduta da Giuseppina Di Stasi, insegnante di filosofia prestata alla promozione del territorio, un vero vulcano di idee che quest’anno ha concepito una manifestazione il cui titolo evoca fortemente il luogo: “arte’ddeca”, infatti, nel dialetto del posto sta a testimoniare la frenesia, l’irrequietezza fantasiosa di colui, o colei in questo caso, che di stare fermo, improduttivo non ha proprio voglia.

    Con questo termine si è voluto prefigurare la “frenesia” della creatività che sfrenandosi diventa Arte, esprimendo così la volontà di creare. E allora l’appuntamento – organizzato in collaborazione con le associazioni New Generation di Felitto ed Erosiva di Stio Cilento – è in programma il 16 e 17 luglio.

    Da un magnifico sperone roccioso, dunque, Felitto si reinventa e, all’ingresso dell’antico Pomerio, diventa palcoscenico di antiche memorie, albergo di giovani provenienti da tutto il Cilento e non, che si incontrano in occasione di questa kermesse politematica che si pone di rivalutare il patrimonio artistico, culturale, naturalistico e paesaggistico del territorio. La rassegna vuole promuovere momenti di incontro e di divertimento concentrando la propria attenzione sulla cultura locale e tradizione campana: una sorta di laboratorio artistico sperimentale che fonderà più voci e più stili sul liet motiv della cultura popolare.

    Con Tullia Conte, artista poliedrica e di notevole esperienza, venerdì 16 luglio alle ore 18.00 avrà inizio un Laboratorio di danza e musica popolare.

    Lo stage, strutturato in due giorni, intende fornire un approccio alle danze popolari, non privo della conoscenza delle culture entro cui queste determinate danze si sono sviluppate. Tullia proporrà Tarantella Pugliese (pizzica), tammurriata (danza tipica dell’agro nocerino) e Tarantella Cilentana. Alle 20.30 si esibiranno Domenico e Luigi Campitiello, noti liutai di Stio Cilento, la cui musica sarà intervallata dalla riflessione personale di Domenico legata al rapporto tra mestieri e memoria, un modo per dire che la tecnica viene da lontano e che la musica è espressione di un popolo e di un territorio.

    Alle 21.30 sarà la volta dei Nova Felix in concerto, gruppo ormai maturo che ha saputo trovare un suo timbro inconfondibile di espressività e passione musicale. La serata sarà arricchita dai frammenti poetici letti e commentati da Alfonso Senatore, grande voce e firma del teatro popolare cilentano espresso con nobiltà, realismo e fierezza.

    Sabato 17 luglio alle ore 18.30 ci sarà la seconda giornata del corso di danza e musica popolare, sempre tenuto da Tullia Conte. Alle 21.30 Angelo Bonfrisco e la sua band in concerto regaleranno ai partecipanti un altro emozionante momento di musica.

    La serata terminerà con l’esibizione di Marco Bruno e i Namarà che, con la loro musica, ripropongono un melange di tradizione, dialetto e sonorità versatili: ritmi incalzanti e dalla atmosfere suggestive, dunque, per uno spettacolo adatto al pubblico di ogni età. Inoltre “ARTE’ddeca” vedrà la partecipazione di giovani artisti che coloreranno e impreziosiranno la scena con le proprie tele. Nelle due serate non mancherà l’appuntamento col gusto e la genuinità perché sarà possibile degustare prodotti tipici, accompagnati da un buon bicchiere di vino. Per ulteriori informazioni: www.prolocofelitto.it.

     

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here