Vis Amoris: il Pigato è protagonista in 6 declinazioni. Lunedì a TerroirVino

0
75

Da un piccolo vigneto a Imperia, una grande storia legata al pigato, il vitigno ligure declinato per la prima volta in sei insolite versioni. Con la novità assoluta del primo spumante Metodo Classico Millesimato 2009, di sole uve pigato.

Lunedì 11 giugno 2012, alla manifestazione TerroirVino 2012 – nata a Genova per far incontrare le persone che attraverso i loro vini e la loro storia regalano emozioni e fanno cultura del territorio – viene presentata per la prima volta l’intera gamma dei vini Vis Amoris, nata da un unico vitigno, il Pigato, declinato in sei diverse versioni, con la novità assoluta del primo spumante Metodo Classico di sole uve pigato.

Vis Amoris nasce dall’amore per una terra aspra, ma generosa, la Liguria, Imperia. Un sogno che sembrava una sfida: produrre un vino speciale da una terra speciale che ne sapesse coniugare i colori, i sapori, i profumi e le emozioni.

Nel 2004, una coppia di professionisti, Rossana Zappa e Roberto Tozzi, decide di dare forma a questa passione e di dedicarsi a una nuova avventura. I primi risultati sono stati molto incoraggianti e li hanno spinti a continuare. Hanno gradualmente acquistato piccoli appezzamenti di terreno abbandonati da più di trent’anni sempre nella stessa zona, perché il desiderio è quello di valorizzare il terroir.

Da un piccolo vigneto di 2500 mq a Imperia disposto su 3 fasce a circa a 3 km dal mare, con il supporto di un affermato enologo, Giuliano Noè, e di un esperto agronomo, Piero Roseo, che

si sono appassionati al progetto, nasce nel 2004 il primo pigato: Vis Amoris Domè.

La cantina è dotata della tecnologia migliore per la produzione di vini bianchi, con completo controllo della temperatura in ogni fase. Sono vinificate solo le proprie uve, che vengono pressate con una pressatura soffice usando solo il mosto fiore. Rossana e Roberto hanno creduto nelle potenzialità straordinarie di questo vitigno autoctono ligure e grazie alla grande passione, la voglia di sperimentare (sotto la guida e l’occhio vigile di Giuliano Noè) e un pizzico di follia, sono arrivati a declinare ben sei diverse tipologie di pigato.

A TerroirVino 2012 presentano il pigato Domè 2011, il pigato Sogno 2010, il pigato passito Dulcis in Fundo 2010 e il debutto di tre nuovi vini: Verum 2011, Regis 2009 e il primo Metodo Classico Millesimato 2009 di sole uve pigato.

Degustandoli si segue un percorso affascinante e sorprendente, che ogni volta li fa commuovere. Ecco, questo è Vis Amoris: la forza dell’amore per realizzare un sogno. Un sogno ottenuto con tanta passione e determinazione e che oggi sono orgogliosi di condividere con chi è in grado di apprezzare le cose buone che solo l’amore può realizzare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here