Scegliere il caffè. Utilizzandolo anche nei dolci e nelle salse…

0
49

tazzine-caffeDietro ad una tazzina di caffè c’è un procedimento molto lungo ed attento. Il caffè è una pianta sempreverde che produce bacche tonde rosse, i suoi semi hanno un colore all’origine verdastro, conosciuti come chicchi di caffè.

Ci sono molte varietà di questa pianta, ma le due principali sono l’Arabica con un gusto meno amaro e più acidulo e la Robusta più corposo ma poco profumato.

Generalmente in commercio si trovano diverse miscele di queste due qualità. In un primo momento i chicchi vengono essiccati poi successivamente tostati e infine macinati ottenendo la polvere di caffè. La tostatura è molto importante poiché dona al chicco aroma e il classico colore nerastro che conosciamo.

Ogni Paese ha il suo caffè e rispetto al nostro che è molto ristretto in altre parti si avvicina più ad un infuso, con una maggiore quantità di caffeina. Per un buon espresso è fondamentale la tostatura del chicco, la temperatura e la qualità dell’acqua che non deve essere contaminata da altri odori.

Anche in cucina il caffè può essere molto utile per profumare dolci e creme, ma può essere utile anche per aromatizzare salse per carni, paste fresche all’uovo o per piatti che presentano una nota acidula.

Marco De Luca

chef


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here