LIBRI. La “Pasticceria Casalinga” di Cappello di Meringa in oltre 100 ricette

0
299

COPERTINA CappellodiMeringa

Le ricette sono semplici e gli ingredienti di uso comune” così Roberta presenta il suo libro.

Un libro che ci riporta nel passato e ci fa ricordare il “quaderno degli appunti” della nonna, dove poter leggere le ricette tramandate da generazioni, insieme alle tante curiosità e ai suggerimenti.

Un libro che si gusta tutto d’un fiato. Lo si legge per piacere, per curiosità, per utilità. È il quaderno che tutti vorremmo avere in cucina, pronto all’uso e al bisogno. Scritto in maniera facile e alla portata di tutti.

È per lo più un ricettario per dessert di frutta, coppe gelato, semifreddi, panini dolci, pasticcini, merende, biscotti e torte varie: più di 100 ricette che non necessitano di grandi strumenti né di ingredienti ricercati. Tutte possiamo realizzarle. Bastano solo zucchero, farina e voglia di creare, e il dolce è fatto.

Il libro è ricco di curiosità, come la macedonia invernale. Quanti pensano alla macedonia come dessert estivo? Con Cappello di Meringa sfatiamo un mito. La macedonia può essere anche invernale con frutta di stagione (mele, pere, banane, agrumi, noci e cioccolato fondente).

Ricca di vitamine e sali minerali che Roberta nel ricettario consiglia “come merenda costituente al termine degli allenamenti di nuoto sincronizzato”, “a tutti gli sportivi, ma anche tutte le persone che affrontano all’aperto il freddo invernale”.

Il blog Cappello di Meringa è molto attento alla salute. Vi troviamo proprio la “Torta della Salute”senza burro, né olio, al posto dello zucchero prevede il miele è ricca di cacao e yogurt che fanno bene alla salute”. In più ci sottolinea che è una “ricetta comodissima da fare perché non è nemmeno necessario pesare gli ingredienti”. Buona, salutare e semplice.

E tra torte, macedonie e dolcetti all’improvviso “Fiori di zucchino fritti”: la ricetta della mamma di Roberta che le prepara “tutt’oggi i fiori di zucchino in pastella per merenda, ogni volta che la stagione lo consente”.

Ma tra tutte queste merende quale caratterizza Il Cappello di Meringa? La Torta di nocciole è la ricetta che più rappresenta il suo stile: “in questa ricetta ho sostituito il burro con il cioccolato, ricco di burro di cacao; la tavoletta deve essere rigorosamente gianduia in quanto riprende il sapore di nocciola del dolce. L’ingrediente principale della torta è la farina di nocciola; se non riesci a trovarla, la puoi sostituire con altrettante nocciole, tostate e tritate molto finemente”.  CLICCATE qui per provarla: Torta di nocciole CAPPELLOdiMERINGA

Il  libro in toto a noi è piaciuto e lo consigliamo. Da tenere in dispensa.

Per quanto riguarda le modalità di acquisto:

il libro è disponibile su ordinazione in tutte le librerie fisiche tradizionali ed è possibile acquistarlo anche on-line sui siti delle principali librerie.

Ecco alcuni link di riferimento:

AMAZON: CLICCA QUI per andare al libro by Cappello di Meringa

MONDADORI: http://www.mondadoristore.it/Piu-100-ricette-pasticceria-Cappello-di-meringa/eai978889262773/

IBS: https://www.ibs.it/piu-di-100-ricette-di-libro-cappello-di-meringa/e/9788892627734

SCHEDA LIBRO

Autore: Cappello di Meringa

Titolo: Più di 100 ricette di pasticceria casalinga

Editore: Youcanprint self-publishing

Descrizione dell’autore: Se sei alle prese con zucchero e farina e hai voglia di creare qualcosa di bello e di buono, ma non hai mai seguito un corso di pasticceria e non puoi spendere soldi in utensili professionali, questo libro fa per te! Il ricettario comprende dessert di frutta, coppe gelato, semifreddi e dolci al cucchiaio, torte e tortini, dolci tradizionali per le feste, panini dolci e focacce, pasticcini e merende, biscotti. Le ricette sono semplici e gli ingredienti sono di uso comune! Prova!

Biografia dell’autore: sono nata e vivo tuttora nelle campagne venete, appena ho un po’ di tempo libero lo passo tutto a leggere libri o a pasticciare in cucina (e poi a dare in giro i miei dolcetti). La mia prima volta ai fornelli è stata alle elementari quando i miei genitori mi hanno insegnato a preparar loro il caffè. Dopo anni a far uscire dal forno torte e pasticcini… alla fine ne è uscito pure un libro!  Ah, dimenticavo… vado matta per il cioccolato e il mascarpone.

Tiziana Di Muro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here