Non li avete ancora preparati? Ecco i segreti degli chef per struffoli da urlo!

0
99

STRUFFOLISu ogni tavola natalizia, a fine pasto, non possono mancare gli struffoli, questi simpatici dolcetti legati alle nostre tradizioni.

Ogni massaia conserva gelosamente la propria ricetta tramandata da generazioni.

Grossi o piccoli che siano dovranno presentarsi leggermente croccanti all’esterno e morbidi all’interno ed avvolti in questa glassa di miele e cosparsi di “diavolini”.

Il segreto per avere questo risultato è nel lavorare l’impasto molto bene e raggiungere una consistenza ideale aiutandovi casomai aggiungendo qualche bianco d’uovo se risulta eccessivamente sodo.
Ricordate inoltre che questo tipo di impasto ha bisogno successivamente di riposare almeno un paio d’ore in frigorifero, in modo che il tutto perda quella forza elastica data dalla lunga lavorazione.
Successivamente preferite una forma degli struffoli piuttosto piccola, cuoceranno in breve tempo senza correre il rischio che siano ancora crudi all’interno e saranno visibilmente più presentabili ed eleganti.
In passato venivano fritti nella sugna, potete oggi utilizzare un buon olio di arachide, ottimo per le fritture.
Marco De Luca
Chef

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here