La Cianciola. La Cetara golosa e autentica

0
531

Passano gli anni e Cetara resta uno dei borghi più autentici della Costa d’Amalfi. Il turismo non manca ma – a suo dispetto – continua a essere un luogo dotato di vita propria in ogni stagione.
Merito anche della sua capacità d’esser diventato polo ristorativo indiscusso. Numerosi i ristoranti, ognuno con una propria identità, ognuno adatto ad un’occasione, ognuno prezioso in un’offerta davvero variegata e golosa.


Tra gli indirizzi da segnalare vi è senz’altro La Cianciola, ristorante a pochi passi dalla spiaggetta, portato avanti dallo chef e patron Vincenzo Giorgio.
Da oltre vent’anni un porto sicuro per chi ama le alici e una cucina rassicurante ben ancorata alla tradizione.
Nessuno stravolgimento né grandi rielaborazioni, la giusta attenzione alla forma che non prende mai il sopravvento sulla sostanza. Protagonisti sono – sopra ogni cosa – alici, tonno e pesce povero in generale.
Da provare l’antipasto in cui il pesce simbolo di Cetara è servito in ben cinque preparazioni diverse. Mi hanno appassionato, sopra ogni cosa, le zuppette. Deliziosa quella col farro, i broccoli, le cicerchie e le alici sotto sale.


Buoni i primi, segnalo i rigatoni alla puttanesca di tonno e dei ravioli ripieni di tonno, rucola, ricotta e salsa di noci, ma non sono arrivata ai secondi! Ahimè!


Tornerò con piacere: per la cucina materna, per l’accoglienza gentile e discreta, per il rispetto verso una materia fresca quanto più locale possibile.

Ristorante La Cianciola
Piazzetta Cantone 13 – Cetara (SA)
089.261828
www.lacianciola.it
Costo medio alla carta 25 euro

 

> Scopri Cetara in questo post: CETARA. I tempi e i gesti di un autentico borgo marinaro

> Scopri le 10 spiagge da non perdere in Costa d’Amalfi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here