IL PAPAVERO. La cucina di materie prime e di ricerca firmata da Di Napoli e Somma

0
84

EBOLI (SA). Cenare a Il Papavero è sempre un’esperienza interessante, oltre ai sensi che ringraziano per la generosità, ci si trova – ogni volta – di fronte a creazioni pensate, ricercate, ben concepite. Merito del talento della chef Teresa Di Napoli, ma anche di un patron che non si limita al ruolo.

Anzi, Maurizio Somma ama la cucina più che la sala e spesso lascia che il suo approccio scientifico si confonda con l’istinto nella preparazione di nuovi piatti e nella continua ricerca di prodotti di qualità. E la squadra si è arricchita poco più di un anno fa, quando si unisce a loro Roberto Longobardi, attento e paziente sommelier. Inutile specificare che la carta dei vini è molto ricca, non solo in riferimento alla regione Campania ed alla bella Italia.

E il gioco è fatto. I piatti nel tempo si evolvono e si mescolano, giungendo ad un menù che non resta fermo, così come non restano mai fermi Maurizio, Teresa e Roberto.

Cosa resta da dire ancora su questo ristorante che ha già trovato spazio nelle più autorevoli rubriche enogastronomiche, con i suoi 6 anni di lavoro e di risultati? Io credo che vada seguito e premiato con la presenza, augurandoci di trovarlo lì ogni qualvolta non si ha voglia di rischiare, ma si desidera essere certi di un pranzo che non deluda anche la testa ed anche gli occhi…

Per questa volta ci affidiamo al menù degustazione di pesce e senza alcun pentimento arriviamo alla piccola pasticceria. Ecco il menù e qualche immagine, più utile di ulteriori commenti. Senz’altro va aggiunto che chi non è ancora stato a Il Papavero, deve omaggiare – almeno una volta – un ristoratore che lavora con estrema attenzione, continuando a crescere.

 

Raviolo di pesce bianco, letto di purè di patate e seppioline

 

Frittellone alle ortiche e ai cavolfiori alici e pecorino

 

Bietola e seppia con bianco d’uovo e tuorlo disidratato 

 

Millefoglie di alici con pomodoro confit

 

Risotto di borragine e gamberi con salsa di cedro

 

Paccheri con cefalo, radicchio e bottarga

 

Spigola e variazioni di broccoli neri, di rapa e calabresi 

 

Piccola pasticceria

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here