IDEE Pasquali. Costolette di agnello bardato al prosciutto di Parma e funghi champignon

0
446

Saporite e tenere, le costolette di agnello sono un taglio di carne tradizionalmente legato alla tavola della Pasqua che in realtà si rivela perfetto in tantissime occasioni.
Si tratta infatti di una carne molto versatile e adatta a moltissime preparazioni, dalle più classiche costolette d’agnello impanate e fritte a quelle più insolite e golose, come le costolette bardate con prosciutto cotto e funghetti champignon che andremo a preparare oggi.
In una ricetta che prevede l’utilizzo di pochi ingredienti la scelta di materie prime di qualità è fondamentale.
Ingredienti per 24 costolette:
· 24 fette di Prosciutto di Parma Ferrarini
· 500 grammi di funghi champignon
· 150 grammi di Parmigiano Reggiano Ferrarini grattugiato
· 3 uova
· 24 costolette di agnello

olio evo e burro q.b.

Preparazione
Dal macellaio fatevi preparare 24 costolette di agnello già pulite e tagliate, evitando di curarvi della parte più noiosa e impegnativa della preparazione.
Battete le costolette con un batticarne, per appiattirle e intenerirle. In una padella rosolate in poco olio extravergine di oliva, 1 spicchio d’aglio ed 1 cucchiaio di prezzemolo tritati.
Aggiungete 500 grammi di funghi champignon tagliati a fettine e cuocete per far evaporare tutta l’acqua. Passate al frullatore e tritate finemente.
Rimettete in padella, unite 4 cucchiai di panna e 150 grammi di Parmigiano Reggiano grattugiato. Fate fondere a fuoco moderato e regolate di pepe e noce moscata.
Lasciate raffreddare il composto e quindi disponete un cucchiaino del composto su ogni costoletta facendo aderire.
Avvolgete ogni costoletta con mezza fetta di Prosciutto di Parma.
In una ciotola sbattete 3 uova con un pizzico di sale e passatevi le costolette delicatamente, a una a una, passandole subito dopo nel pangrattato e premendo leggermente per farlo aderire. Un trucchetto per un risultato perfetto è quello di ripassare le costolette, dopo la prima impanatura, nuovamente nell’uovo e nel pangrattato, per ottenere una crosticina più spessa e consistente.
Una volta pronte rosolatele (poche alla volta!) in olio a cui avete aggiunto una noce di burro.
Scolatele e fatele asciugare su carta per fritti.

Per completare il piatto preparate delle patate a spicchi, lasciando loro la buccia, e rosolatele in olio ben caldo, condendole con sale, pomodorini ciliegia e origano. Al momento di servire passate l’agnello e le patate in forno per una decina di minuti a 150°. Buon appetito, l’agnello è servito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here