I luoghi e le donne del vinoDa Torre a Oriente al progetto Percorsi di Vino

0
78

TORRECUSO (BN). Un viaggio nel mondo rurale al femminile: una cantina: “Torre a Oriente”, una selezione di vini di qualità, una degustazione guidata da sommelier professioniste, ottimi prodotti tipici in abbinamento con musiche d’autore. Un programma di qualità pensato per celebrare le donne e il vino nell’ottica di affermare il ruolo essenziale e significativo della donna in materia di enologia e turismo. Dvina è decisamente femminile nello stile e nel carattere, è un assaggio del nuovo brand che la Cantina Torre a Oriente ha creato per presentare tutte le iniziative legate al modo del vino, da un punto di vista femminile. Interessante e intrigante allo stesso tempo, questa proposta, è uno stimolo nuovo, una nuova finestra aperta sul territorio e sulle sue protagoniste: donne laboriose e intraprendenti, realizzate e decise a portare avanti progetti di sviluppo e modernizzazione di luoghi straordinari che hanno bisogno di essere conosciuti per le notevoli risorse naturali e culturali. Sono tutte donne le ideatrici di DVina, impegnate concretamente nel mondo del vino, come Patrizia Iannella, agronoma, che ha maturato la passione per la viticoltura nel corso del suo iter universitario, e ha cominciato nel 2006 a vinificare parte della produzione aziendale familiare creando la cantina Torre a Oriente vincitrice del premio “Falanghina Felix 2009” per la migliore Falanghina prodotta da una donna e Ivana Limata, l’anima di percorsidivino che si propone come unico Tour Operator specializzato in enoturismo nel territorio del Sannio Beneventano. Un appuntamento, quello del 7 marzo, da non perdere perché originalità e qualità sono le note essenziali di Dvina che incontra le donne e il vino in un modo suggestivo e indipendente, puntando sulla progettualità femminile e sulla cultura del territorio. www.percorsidivino.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here