Fare una buona frittura. Il segreto in semplici e piccoli passaggi

0
100

La frittura è una tecnica di cottura tra le più preferite ed amate in genere. Per eseguire una corretta frittura bisogna stare attenti ad alcuni semplici e importantissimi passaggi.

Innanzitutto, a mio avviso, utilizzate olio di semi di arachide che ha un alto punto di fumo e permette quindi una frittura più croccante ed asciutta ed in più ha un sapore più delicato rispetto a quello extravergine d’oliva che tende a coprire i sapori.

Evitate le pastelle che appesantiscono il fritto, assorbono troppo olio e rendono il cibo gommoso.

Per le verdure, tagliatele in pezzi piccoli, asciugatele, passatele nella farina e setacciatele per eliminare quella in eccesso, quindi friggetele ad una temperatura di circa 180 °c, facendo attenzione che non superi questa soglia che altrimenti brucerà il fritto.

Per quanto riguarda il pesce, cuocete quelli grossi tagliati in tranci, quelli medi semplicemente sfilettati, mentre potete cuocere interi i pesci di piccola pezzatura. Tuffate nell’olio pochi pezzi per volta in modo da non abbassare troppo la temperatura, aspettate che il cibo diventi dorato e scolate, asciugate successivamente su carta assorbente, aggiustate di sale e pepe e servite ancora caldo.

 

Marco De Luca

Chef de “Il Ristoro degli Angeli”- Salerno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here