DOLCI. Gli intensi tartufi al cioccolato

1
383

TARTUFIIl tartufo al cioccolato è un classico che non tramonta mai della pasticceria internazionale.

Il tartufo al cioccolato è così chiamato in nome del prezioso e aromatico tubero, di cui ricorda la forma rotondeggiante ed irregolare.

Altrettanto preziosa è la combinazione degli ingredienti che compongono questi deliziosi cioccolatini: una crema di cioccolato morbida e fondente, spesso aromatizzata con liquori di vario tipo, caffè, frutta secca o spezie, avvolto da un guscio croccante di cioccolato fuso e ricoperto da cacao amaro.

Una gioia per il palato, dalla dimensione di un boccone.

Ingredienti (per 15 tartufi):

100 gr di cioccolato fondente

7 cl di panna

Zucchero a velo

Burro

Cacao amaro q.b.

Procedimento:

Iniziate spezzettando all’interno di un pentolino il cioccolato fondente, aggiungete il burro e la panna e lasciate fondere a fuoco basso, mescolando ogni tanto. Quando il cioccolato sarà perfettamente omogeneo toglietelo dal fuoco e continuate a mescolare per un paio di minuti fin quando non si sarà raffreddato. Unite lo zucchero a velo e mescolate.

Coprite il pentolino e riponetelo in frigorifero fino a quando la crema non si sarà consolidata ma ancora un po’ morbida e lavorabile. Su di un piatto spargete del cacao amaro. Prelevate con un cucchiaino piccole quantità di crema e rotolatele nel cacao con la punta delle dita. Per una presentazione più elegante disponete i tartufi all’interno di pirottini di carta. Conservateli in frigorifero fino a pochi minuti prima di servirli.

Le varianti alla ricetta base sono tante. L’impasto può essere arricchito con rum, grappa, caffè,spezie come vaniglia o cannella. Potete riempire i tartufi con uvetta, pinoli o nocciole. Per dare un sapore più fine potete mescolare il cacao con un pizzico di cannella o con farina di cocco. Inoltre, si possono passare le palline nel cioccolato fuso, prima di rotolarle nel cacao, così da creare un guscio croccante che contrasta piacevolmente con la morbidezza dell’interno.

Non vi resta che sbizzarrirvi…

Buon tartufo!

 

Maria Rosaria Mandiello

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here