La padella

ANTICHE RICETTE. La pecora alla pastoresca di Piaggine

Correva l’anno 1861 quando la tranquilla vita di una cittadina come Piaggine, nell’entroterra cilentano, veniva movimentata dalla presenza dei briganti. E’ la figura di un avvocato, Giuseppe Maria Tardìo, a riaccendere la memoria. Capeggiò per tre anni diversi gruppi di briganti presenti nelle montagne cilentane.

PRIMI. Spaghetti alla salsa d’agrumi e acciughe

dello chef Luigi Langella Per 4 persone: 350g di spaghetti di Gragnano; 1 arancia biologica; 1 pompelmo biologico; 5 filetti di acciughe sott’olio; timo, sale, pepe nero; una noce di burro di circa 50 gr; brodo vegetale q.b.;

STREET FOOD. La storia e la ricetta della farinata ligure

Nel XV secolo a Genova un decreto ne disciplinava la produzione, la si poteva mangiare nelle sciamadde, – locali dove la si vendeva a tranci e la si accompagnava col vino –, molto amate da letterati ed artisti come Fabrizio De Andrè. Basta della farina di ceci, dell’acqua, del sale, del pepe e dell’olio di oliva, ed ecco la “farinata”.