Al Ciauliello ritorna con “Banchetti di Natale”. 5 live cooking in nome della cucina di tradizione

0
226

AL CIAULIELLOEBOLI (SA). Torna una delle realtà cittadine impegnate nella promozione dell’enogastronomia e nella riscoperta delle tipicità culinarie.
L’associazione “Al Ciauliello”, fino al 2012 alla conduzione dell’omonimo club enogastronomico situato nel centro storico, rinasce con una nuova denominazione, rinverdendo il suo spirito originario, implementando e diversificando le sue attività.
Al Ciauliello- laboratorio di cucina artigianale: sarà questo il nome di questa rinnovata realtà associativa, presieduta da Titti Della Monica, la cui attività sarà ancora una volta indirizzata alla diffusione della cultura culinaria ed enologica, attraverso l’organizzazione di eventi tematici, corsi di cucina e di approccio al vino e momenti di convivialità, in cui l’arte della cucina e del buon bere si sposa con altre arti.
La prima iniziativa che vedrà protagonista “Al Ciauliello- LCA”, a partire dal 6 dicembre, sarà “Banchetti di Natale”, rassegna inserita nella programmazione de “La Via delle Arti”, un progetto promosso dal Comune di Eboli, grazie al quale una parte del suggestivo centro antico, corso Garibaldi, diventa vera e propria “vetrina” per le produzioni artistiche ed artigianali locali.
“Banchetti di Natale” si articolerà in cinque appuntamenti, ciascuno dei quali incentrato sul live cooking di piatti ispirati alla tradizione ebolitana, rivisitati dallo chef Luigi Langella e proposti in degustazione gratuita.
Cinque “pre serata” per ri-scoprire, all’ora dell’aperitivo, i sapori di una volta attualizzati con fantasia e gusto, in un interessante connubio tra tradizione ed innovazione.
Protagonista delle cinque serate, insieme alle pietanze proposte, sarà il banco cucina- di qui il gioco di parole da cui deriva il nome della rassegna- presso il quale lo chef preparerà i piatti “a vista”, raccontando l’idea alla base del piatto in preparazione e dialogando con il pubblico.
“Banchetti di Natale” vedrà la collaborazione di altre associazioni del territorio. Questo nell’ottica di fare della sinergia, nel nuovo corso di “Al Ciauliello- Laboratorio di Cucina Artigianale”, un elemento caratterizzante.
“Banchetti di Natale” è anche arte culinaria che si sposa con l’ arte figurativa: in esposizione potranno essere ammirati i dipinti murari della una talentuosa artista ebolitana, Tina D’Ambrosio.

BANCHETTI DI NATALE CIAULIELLO

Il programma
Si comincia domenica 6 dicembre. In degustazione, un piatto che appartiene alla memoria popolare ebolitana, l’ Acqua e sale e ze’ Culonna in una versione “riveduta e corretta” dallo chef Luigi Langella.

A condurre il live cooking, la giornalista enogastronomica Antonella Petitti, direttore della testata on line Rosmarinonews.it e madrina della rassegna. La serata d’apertura di Banchetti di Natale, che sarà anche una sorta di presentazione di quelle che verranno, sarà trasmessa in diretta radiofonica su Radio Città Eboli, nel corso di “Speciale La Buatta”, con interviste a cura dei giornalisti Silvana Scocozza ed Emmanuel Esposito.

Ancora una ricetta da ri-scoprire, per l’appuntamento di sabato 12 dicembre, quando il live cooking sarà dedicato all’antica ricetta del Pesto all’ebolitana.
La serata sarà in collaborazione con l’associazione Jevule…Vico, vico e sarà animata dalla musica popolare della Famiglia D’Auria.

Il terzo appuntamento, quello di domenica 20 dicembre vedrà, invece, la partecipazione dell’associazione enoculturale MasterWine e del suo presidente, il sommelier Andrea Moscariello, che proporrà vini in abbinamento al piatto in degustazione della serata: Salsiccia, broccoli e freselle: variazione sul tema.

Si prosegue, poi, domenica 27 dicembre con una appuntamento che celebra il menù tipico delle feste natalizie. In degustazione, infatti, un classico della tradizione culinaria del Natale ebolitano e meridionale, Baccalà cu’ l’accio, reinterpretato alla maniera dello chef.

A chiudere in dolcezza, i dolci della tradizione natalizia preparati dalla sapienti mani de Le Amiche Buongustaie, associazione attiva nella valorizzazione del patrimonio culturale locale, attraverso la “cucina del cuore”.

Martedì 5 gennaio, infine, “Banchetti di Natale” chiude affidandosi ad un piatto sempre ispirato alla cucina “povera” di un tempo: le Alici ammollicate alla jevulese.

Tutti gli appuntamenti avranno luogo alle ore 19, presso la sede de “Al Ciauliello- laboratorio di cucina artigianale”, in corso Garibaldi 81 ad Eboli.
Qui, inoltre, al 6 dicembre al 6 gennaio, ogni sera sarà possibile trovare pietanze della cucina tipica locale da “portare a casa” o da gustare lungo “La Via delle Arti”.

Per contatti:
Al Ciauliello- laboratorio di cucina artigianale
Corso Garibaldi, 81 Eboli (sa)- centro storico
Email: alciauliello.lca@gmail.com
Facebook: Al Ciauliello- laboratorio di cucina artigianale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here