HUBLEAVES: quando le idee aiutano a crescere. La Piana del Sele “in rete” verso il mondo

0
139

8748_634181006638788_157536332_n

SALERNO. Il futuro dell’agricoltura è indiscutibilmente oggi nelle mani dei giovani e dell’innovazione. Contano le idee e il modo in cui queste riescono ad essere condivise con il settore, in un’ottica di crescita collettiva e territoriale.

Questa in sintesi l’intuizione di due giovani talentuosi, ognuno nel proprio lavoro: Fabio Altamura dell’omonima azienda agricola e Fabrizio Todisco, esperto in digital marketing ed innovazione.

Il progetto si chiama Hubleaves ed è volto alla promozione ed alla vendita online di  prodotti orticoli.

La Piana del Sele è una realtà ormai comprovata per superficie e qualità nell’intero panorama produttivo nazionale, soprattutto nel settore IV Gamma. Un settore di oltre 6.500 ettari in Italia, quasi tutta all’ombra delle serre, divisa principalmente tra Campania, Lombardia e Veneto. Si stima che solo nella Piana vi siano all’incirca 3 mila ettari di baby leaf. Numeri che possono cominciare a farci intuire l’importanza di questo segmento. Ma purtroppo, molto raramente, ad una crescita qualitativa e quantitativa corrisponde un’altrettanta capacità di affrontare un mercato sempre più globale ed agguerrito.

Così per la prima volta viene sviluppata una piattaforma e-commerce dedicata al mercato B2B per la commercializzazione di  rucola, insalatine baby leaf e prodotti della IV gamma.
La piattaforma fungerà anche da network commerciale per le tante piccole e medie aziende agricole della Piana del Sele: ogni produttore potrà registrarsi e previa approvazione (saranno approvate solo aziende con elevati standard e certificazioni di qualità) potrà entrare nel network per offrire, attraverso la piattaforma, la sua disponibilità alla vendita. In questo modo sia i buyers nazionali che internazionali potranno in pochi clicks effettuare in tutta sicurezza e tranquillità i propri ordini.

Il sistema offre all’utente la miglior quotazione di mercato del prodotto in tempo reale, basandosi su una tariffazione dinamica che varia a seconda della stagione e delle disponibilità.
Ai buyers basterà registrarsi per poter procedere agli acquisti, e in tal modo beneficeranno di un programma preferenziale pensato proprio per offrir loro vantaggi. Inoltre ogni settimana saranno lanciati degli “Special Deals”.

da sx Fabrizio Todisco e Fabio Altamura
da sx Fabrizio Todisco e Fabio Altamura

“L’idea – afferma Fabio Altamura – è partita dalla volontà di dar vita ad un hub in cui confluiscano tutti i migliori produttori agricoli della Piana del Sele, con l’obiettivo di favorire la commercializzazione e l’internalizzazione dei nostri prodotti. Crediamo, infatti, che mai come ora sia importante fare rete e soprattutto farlo nel vero senso della parola, data l’importanza del ruolo ricoperto da Internet nel processo di promozione e vendita prodotti. Per questo riteniamo che Hubleaves possa diventare un grande canale commerciale.”

Per Fabrizio Todisco “L’innovazione costituisce un asset strategico per lo sviluppo di questo settore ed è questa la ragione per cui abbiamo deciso di lavorare ad una startup che sia in grado di cogliere quelle che sono le attuali esigenze del mercato sfruttando internet ed i social media come piattaforme di vendita e di interazione non solo commerciale: con hubleaves sarà possibile in real time, raccogliere informazioni, comunicare, verificare il prezzo e confermare un ordine in soli 3 clicks”

Il lancio del progetto è previsto per fine gennaio, a febbraio sarà anche possibile visionare il sistema durante la Fruit Logistica a Berlino.

***Per chiunque desiderasse richiedere informazioni o un appuntamento durante il periodo di soggiorno a Berlino, l’indirizzo a cui scrivere è info@hubleaves.com.

*** www.hubleaves.com 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here