Vacanze in agriturismo. Un segmento che cresce e appassiona

0
106

AGRITURISMOSuperano i 3 milioni gli arrivi in agriturismo nel 2013 che tiene (+2,5 per cento) e si consolida tra le mete preferite  delle vacanze in Italia dove sono salite alla cifra record di 20474 le aziende agricole autorizzate a svolgere l’attività, con un aumento del 47 per cento negli ultimi dieci anni ed importanti occasioni di lavoro soprattutto per i più giovani.

E’ quanto emerge dal bilancio tracciato da Terranostra-Coldiretti sulla vacanza in campagna che nel 2013. Non è un caso se dai risultati di un sondaggio Coldiretti/Ixe’ il 54 per cento dei giovani oggi preferirebbe gestire un agriturismo piuttosto che lavorare in una multinazionale (21 per cento) o fare l’impiegato in banca (13 per cento).

Nel 2013 la vacanza in campagna è stata sostenuta dalla necessita di ottimizzare il tempo e le disponibilità economiche con vacanze flessibili, tranquille e più vicine a casa. Alla sostanziale stabilità delle presenza nazionali si contrappone una aumento degli stranieri anche se la durata media del soggiorno è ormai ridotta a pochi giorni.

La capacita di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo e la qualità più apprezzata dagli ospiti. L’agriturismo non è però più solo mangiare con le aziende autorizzate alla ristorazione (10144) che sono state sorpassate in numero da quelle che offrono anche altri servizi salite a ben 11982 con attività come l’escursionismo (3324), la mountain bike (2785), i corsi di cucina, orto, cucito o altro(2009), l’equitazione (1489), il trekking (1821), le fattorie didattiche per i più piccoli (1251) e le osservazioni naturalistiche (932) che sono in rapida espansione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here